ARTISTI

ELENA ROVITO: LA SUA PITTURA E' LO SPECCHIO DEL SUO ANIMO 

Elena Rovito, giovanissimo talento artistico, coltiva la passione per l’arte e il disegno sin da tenera età. Segue un percorso di studi che la indirizzano  verso tutt’ altra attività ma il richiamo dell’Arte è troppo forte per restarne sorda. Così, conseguito il diploma di maturità, assecondando la sua naturale predisposizione, si laurea nel 2006, con il massimo dei voti, all’Accademia di Belle Arti di Lecce, nella sezione pittura.





Oggi opera a Monteparano (TA), ove ha realizzato il suo Studio d’Arte, un laboratorio entro cui dar sfogo alla sua creatività a 360°, una fucina da cui far nascere e sviluppare idee e progetti. Attraverso l’elaborazione dei suoi dipinti persegue una ricerca pittorica dal tocco tutto personale.

La sua pittura, essenzialmente oli su tela, predilige grandi formati. Un genere, il suo, dall’impronta delicatamente e leggiadramente femminile.

La Rovito utilizza la tela, i colori e i pennelli come una tessitrice il suo telaio, riproduce stoffe, pizzi, tendaggi e merletti, a volte dai colori caldi, altre quelli freddi, altre ancora dai colori acromatici quali in bianco e il nero, senza mai mischiare le tavolozze.

Uno studio sempre in divenire, con interventi che approdano anche all’utilizzo di applicazioni materiche come veli, nastrini o carta. Una pittura che trae spunto dalla pittura d’avanguardia, elaborati dinamici, che rinviano ad un classicismo, non inteso nel senso stretto di movimento artistico, ma quale modo elegante, in chiave moderna, di raccontare il soggetto, o meglio l’oggetto in questo caso, dedicandosi alla descrizione di un suo aspetto o di un suo particolare.

Durante gli anni accademici ha partecipato a diverse collettive, un paio di volte a Lecce presso il Castello Carlo V, una volta a Mesagne (BR), presso il Castello Normanno Svevo. Nell’estate del 2004 ha preso parte all’Estemporanea di pittura e poesia “Fra schizzi e parole” a Grottaglie (TA). Nel Settembre dello stesso anno viene selezionata per la partecipazione alla VII Edizione di Extempore, a Suvereto (LI), dove ha realizzato l’installazione “A spasso nel tempo” nei vicoli del centro storico dell’antico borgo.

Nel 2005 segue un workshop tenuto dall’Artista Massimo Barzagli, sul tema de “L’atto pittorico”, a cui ha fatto seguito una performance ideata e realizzata in gruppo, nel cortile del Teatro Koreja a Lecce. È stata presente alla X Edizione di Kontemporanea 2005, un evento realizzato dall’Associazione artistico-socio-culturale “Raggio Verde”, presso il Castello Carlo V a Lecce.

Nel 2006 ha partecipato al VII Concorso nazionale di pittura “Gaetano Morgese”, esponendo presso il “Chiostro delle Clarisse” a Terlizzi (BA).

Il 2007 lo vive nella Capitale, respirando il clima artistico romano, ma il richiamo della sua terra natale la riporta a casa, dove, nell’estate del 2008 ha realizzato la sua prima mostra personale “Sguardo all’800 e oltre...”, presso il Centro Socio-Cuturale a Monteparano. Sempre nell’estate del 2008 ha esposto alla collettiva “E...venti d’agosto” presso i vicoli del centro storico di Monteparano. In Ottobre ha presentato sue opere nella sala Amphipolis a Sava (TA), nell’ambito di una collettiva curata dall’Associazione Culturale Sèmata di Taranto.

Presso il Centro polisportivo Magna Grecia di Taranto ha esposto con gli artisti dell’Associazione L’Impronta di Taranto. Negli ultimi mesi dell’anno le viene commissionata la realizzazione di due grandi dipinti nella Chiesa SS. Annunziata di Monteparano.