ARTISTI

ANNALISA LEONE: UNO STILE IMMEDIATO E DIRETTO 

Annalisa Leone nasce a Taranto il 23 Marzo 1974. 
Mostrando sin da piccola un forte interesse per l’Arte, finita la scuola dell’obbligo, si iscrive al Liceo Artistico “Lisippo” di Taranto, conseguendo la Maturità nella seconda sezione di Architettura. Terminato il liceo, durante il suo percorso di vita professionale, lavora in alcuni studi tecnici. Continua assiduamente a coltivare la sua passione per l’Arte, dedicandosi alla ricerca, che è fondamentalmente intrisa anche di quegli elementi tecnici, frutto della sua formazione.





Le linee diventano essenziali nella composizione del disegno, gli elementi sono in simmetria e proporzione. Il suo stile, sebbene possa in un certo senso ricondursi alla corrente minimalista, quella cioè caratterizzata dall’essenzialità dei colori e delle forme, dall’inserimento nel contesto dell’opera dell’oggetto che ne diviene il soggetto, si rivolge alla studio di uno stile che possa divenire sempre più personale.

L’Artista utilizza la pittura, quale mezzo di espressione, non solo di stati d’animo e sensazioni emozionali, ma alcune sue opere rappresentano una forma immediata e diretta di denuncia sociale.

La sua pittura predilige l’uso dell’acrilico su tela e di materiali estranei alla tavolozza come la sabbia o collage. Soggetto delle sue tele è anche  la natura: nelle sue opere esiste la coscienza dell’importanza determinante della natura nella vita dell’uomo; rappresentare questo mondo è il mezzo per scoprire questa antichissima dimensione umana, per ristabilire quel rapporto vitale tra l’uomo e l’ambiente naturale che la metropoli ha ormai stroncato.

Annalisa Leone partecipa a varie rassegne, tra le ultime nell’Agosto del 2007 “Diari mediterranei” al Castello Muscettola di Leporano (Ta); alla IV Edizione “Bellezza e Magia dell’Arte” a Marina di Ginosa (Ta).
Nel 2008 nella Città Vecchia di Taranto partecipa a “Cultura e tradizioni”; in occasione dei solenni festeggiamenti del Patrono della Città Bimare San Cataldo, realizza una maxi tela per la mostra “Sguardo al Borgo Antico”.
Nel mese di Luglio espone alla Notte Bianca di Taranto con il gruppo culturale L’Impronta; a Crispiano (Ta) è presente alla 1^ Edizione di Mostrartè a Villa Falcone.
Riceve il 3° Premio con l’opera “La peggio gioventù” alla V Edizione “Bellezza e Magia dell’Arte” a Ginosa Marina.
Espone in Taranto presso A.Z. Gallery nella collettiva “Aspettando il Natale”; allo Studio d’Arte ai Quattro Venti nella rassegna “Donne sulla scena del mondo”.
A cavallo tra il 2008 e il 2009 realizza una mostra personale presso la Circoscrizione Montegranaro-Salinella (Ta). Partecipa alla 7^ Edizione di “Sguardi di donna”, a cura dell’Associazione Culturale Sèmata, presso il Castello D’Ayala-Valva a Carosino (Ta).