ARTISTI

MARCELLO BUCCOLIERI: I COLORI DEL LEGNO 

Marcello Buccolieri
 nasce e vive a Taranto. Nonostante la sua formazione tecnica, non ha mai dimenticato il suo interesse e la sua  inclinazione per l’arte ed in particolare per quelle attività che uniscono la fantasia e la creatività alla manualità artigianale.
Buccolieri, avendo coltivato, nel corso degli anni, le passioni per la fotografia, il disegno, l’elaborazione grafica e la lavorazione del legno, ha pensato di metterle insieme e verificare se da più arti potesse venir fuori qualcosa di gradevole ed apprezzabile.



Con i suoi lavori, l’artista intende porre l’accento sulle possibilità espressive dell’intarsio in legno, un’arte antica da lui rispolverata e rielaborata, non solo nelle immagini ma anche, nella tecnica stessa di lavorazione, assemblaggio e applicazione delle sfoglie di legno.

Il risultato è quello di produrre lavori che rispondano all’idea di sostituire i taglierini ai pennelli e le essenze del legno, i suoi colori naturali e le sue calde sfumature ai pigmenti, per provare a dipingere con il legno. La scelta dei soggetti è frutto di una caccia fotografica che ha lo scopo di fermare momenti e immagini della natura o atteggiamenti umani che attraggono, non solo per il senso estetico, ma anche per le emozioni che suscitano. Buccolieri riproduce infatti paesaggi e luoghi di nostalgia, scene di vita quotidiana ricche di suggestioni.

Il lavoro inizia con una relativamente breve fase di ricerca fotografica e di scelta dei soggetti, per giungere al disegno e completarsi con la realizzazione dell’opera stessa. Tale procedimento è abbastanza lungo e può richiedere tantissime ore di lavoro. Buccolieri si è avvicinato alla condivisione di idee e progetti culturali spinto ed incoraggiato da Maria Teresa Di Nardo, Presidente dell’Associazione Culturale Sèmata, con la quale a partire dal 2006 ha partecipato alla mostra al Parco Cimino (Ta) “Parco del Gusto”, alla giornata de “Il Giardino dell’Arte” presso la Tenuta Montefusco a San Giorgio Jonico (Ta), nel 2007 alle due manifestazioni per la presentazione del libro “I racconti della Sirenetta” di Anna Marinelli al Palazzo Ducale di Carosino (Ta) e presso il Circolo Ufficiali della Marina di Taranto; alla V Edizione di “Sguardi di donna” a Carosino (Ta), alla 15^ Edizione de “L’Impronta e i suoi colori” presso la galleria Comunale del Castello Aragonese diTaranto.
Ha partecipato inoltre a mostre collettive come “Artisti a Confronto” di Mottola, collettiva al Castello Muscettola Leporano (Ta), “Natale e dintorni” al Castello De Falconibus Pulsano (Ta), “Attraendo” manifestazione svoltasi negli antichi portoni nobiliari del Borgo antico di Taranto. Nel Dicembre 2006 ha ricevuto il “Premio Rembrandt” al Grand Hotel Tiziano di Lecce, indetto da “Italia in Arte”, Galleria d’arte di Brindisi ove sue opere sono in permanenza.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna