CASA STILE E TENDENZE

TRACCE, UNA NUOVA ALTERNATIVA ECOLOGICA 

Tracce rappresenta una nuova alternativa, diversa e unica, nella soluzione e completamento di ambienti interni di alto design.

Nasce dalla passione di Carla Maffezzoni, la titolare, per i complementi d’arredo completamente artigianali, prodotti unici, non di serie, per un commercio eco-sostenibile.

La cosa principale alla quale si presta attenzione è la materia, poiché essa suggerisce la forma e l’armonia degli oggetti.

Il marchio che Tracce presenta è Tucumã Amazonian Design. Tucumã è il nome di una palma tipica della foresta amazzonica.

La materia prima utilizzata è il legno, legni residui naturali della foresta amazzonica, quindi non si abbattono e non si tagliano alberi, per evitare il deforestamento. Inoltre, con questo tipo di commercializzazione si favorisce lo sviluppo delle popolazioni locali e il loro radicamento al territorio, evitando in questo modo sia la migrazione verso le periferie delle città sia la perdita delle loro tradizioni antiche. Si utilizzano e si recuperano anche i legni scartati dall’industria.

I complementi d’arredo sono realizzati seguendo i suggerimenti dei designers che collaborano al progetto Tucumã. Tali oggetti possono considerarsi continuativi ed omogenei nella forma. Risultano essere molto seducenti grazie anche alle venature di questi legni esotici e colorati e alle forme semplici, pulite e moderne.

Alcuni singoli oggetti, dove necessario, sono completati da chiodi di legno, sempre costruiti artigianalmente; altri, come nel caso dei tavoli, sono completati da anelli d’acciaio e vetro.

Le decorazioni con la tecnica dell’intarsio sono molto utilizzate presso queste popolazioni, lavorate con forme geometriche e lineari.  La produzione di cestini e altri oggetti d’intreccio si effettua con fibre di arumã e tucumã, mentre per la loro colorazione si avvalgono di pigmenti inorganici (quali rocce o minerali) o vegetali.

Anche il frutto del tucumã non viene sprecato: il suo guscio permette di creare sfiziosi bijoux rifiniti in argento con l’iconografia tipica delle popolazioni amazzoniche, quali la rana, il serpente a due teste, la tartaruga, ecc. Poiché questo frutto ha la forma sferica, viene utilizzato come base per portaincensi e portafrutta.

E’ un mondo nuovo, tutto da scoprire perché ogni singolo pezzo ricorda un’abitudine, una credenza o un fenomeno che solo la foresta amazzonica può offrire.

Sono a disposizione anche oggetti in pietra leccese che completano e si integrano perfettamente con i colori del legno esotico. Oggetti di design realizzati da artisti-artigiani salentini, dei veri pezzi unici, lavorati completamente a mano. Trattasi di una roccia calcarea tenera e bianco-giallastra, costituita principalmente di carbonato di calcio. Nota e conosciuta principalmente per il barocco leccese.

Da Tracce si trovano prodotti di alta qualità che acquistano valore nel tempo.

Info: 333/6472209 - www.ecotracce.com

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Caterina Palmisano: La Primavera
CATERINA PALMISANO: LA PRIMAVERA Caterina Palmisano, pittrice ...
Banner

SPECIALI

Per l'Estate 2019, Gin Tonic con Bacur
PER L'ESTATE 2019, GIN TONIC CON BACUR L'estate si presta particolarmente al consumo di Gin Bacur Bott...
Banner

PAGINE UTILI

STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO ...
PANIFICIO FOCACCERIA GASTRONOMIA LA BAGUETTE - SAN VITO (TARANTO)
PANIFICIO FOCACCERIA GASTRONOMIA LA BAGUETTE - SAN VITO (TARANTO)&n...
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO Con la Pasticceria La Panna dol...
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO Folder Immagine srl è nata nel ...
MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO
MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO  Olindo Carni nasce n...
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO)
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO) Bar Argento, per i vostri momen...
Giuseppina Gravina: vetro e fantasia diventano arte
GIUSEPPINA GRAVINA: VETRO E FANTASIA DIVENTANO ARTE  Giuseppina Gravina, artista su vetro. Dopo aver frequentato, a Taranto nel 1986, un corso di specializzazione sulla tecnica della pittura su vetro, inizia a considerarlo come elem...