OCCHIO PARLANTE INTERVISTE

2009 - ACI PROVINCIALE DI TARANTO: GIUSEPPE LESSA 

Il 2009, anno di frontiera tra due decenni. Con il Direttore dell’ACI Automobile Club di Taranto, Giuseppe Lessa, abbiamo voluto fare un bilancio sulle attività svolte e scoprire le finalità future.

Da Febbraio-Marzo 2010 è prevista la possibilità di far diventare, ogni nostro socio, assicurato Sara e viceversa, con tariffe particolari.
Poi una tessera borsellino, prepagata, con Banca Sara, molto utile per quei genitori che vogliono fare regali ai figli, per esempio.
E ancora, con il bollo facile, sarà possibile pagare la tassa di possesso, senza venire più allo sportello, autorizzandoci a prelevare il quantum necessario.
 

L’Aci è impegnata anche in attività turistiche, sportive e sociali. Entriamo nello specifico di quest’ultima.
Puntiamo molto sulla sicurezza stradale, coinvolgendo i ragazzi, possibilmente anche gli adulti, ma soprattutto i bambini.
Abituare, convincere che seguire le basilari norme del codice della strada, non è una forzatura ma, un principio di civiltà.
 

A Mosca, la Conferenza Interministeriale Mondiale sulla sicurezza stradale, ha preso atto della impossibilità di raggiungere nel 2010 la riduzione del 50% delle vittime sulla strada previsti dalla Comunità Europea, ponendo un’ulteriore risoluzione finale: la riduzione del 50% nel periodo 2011-2020.
Abbiamo ancora migliaia di morti ogni anno, centinaia di decina di migliaia di feriti e invalidi, con un danno tanto economico, pari a circa 15 miliardi di euro, quanto sociale, gravissimo. Raggiungere l’obiettivo, significherebbe risparmiare soprattutto in vite umane e poi anche in risorse finanziarie.
 

Indispensabile la sensibilizzazione...
Uno degli obiettivi del 2010 sarà quello di realizzare sulla città di Taranto e in diversi Comuni della provincia, una fiaba che insegna.
Riproporremo, come abbiamo già fatto con ‘AciBabbà e i quaranta pedoni’, una commedia che parla di educazione stradale in maniera facilmente acquisibile da un bambino di 5-6-7 anni, l’età in cui si spiega cosa è giusto e cosa è sbagliato fare; i bambini di quell’età sono anche i veicoli di insegnamento sociale per i genitori.
 

Un dato interessante: sulle autostrade la riduzione delle vittime è stata del 60%; come si spiega?
Per la presenza dei tutor o degli autovelox, oggi non si corre più.
Bisogna pensare quindi di attuare anche sulle strade urbane ed extraurbane gli stessi metodi, senza intaccare la sensibilità umana; purtroppo è evidente che la repressione è efficace.

Per lo sport?
Il 2009 ha visto l’ennesima edizione della ‘Taranto storica’, una manifestazione su quattro ruote, premiata tra le 3 migliori gare nazionali.

Non solo auto...
Siamo impegnati a sostenere la Manifestazione Velica Regionale nel mare di Taranto, che conta ben 40 equipaggi e centinaia di persone.
Non dimentichiamo anche l’attività calcistica di serie minori e il basket in carrozzella. È volontà del Consiglio Direttivo Aci dare contributi ad attività sportive minori.

Perché non alle grosse squadre?
Per questi circoli, un piccolo aiuto può essere fondamentale per fare grandi cose. È anche da qui che escono i campioni.
 

Progetti futuri?
Abbiamo pensato ad un campionato di vela nazionale che potrà far venire a Taranto ancora più gente e, se ci saranno i presupposti, la partecipazione alla gara internazionale, come fu alla Cartago Directa Est e Tunisia Sailing Week, dove ci piazzammo secondi classificati con il nostro Skipper Tenente di Vascello Sergio Lamanna.
Sport vuol dire anche turismo!.
 

Originale il progetto della caccia al tesoro nazionale “quiz & go” che avrà una seconda edizione...
Basta avere un telefonino e una macchina per poter partecipare e vincere fantastici premi. Alla finale è stato premiato anche un tarantino.

E ancora la campagna di educazione ambientale...
In collaborazione con l’Amiu abbiamo anche reso presentabile Viale del Tramonto. Tante piccole cose messe insieme possono sicuramente incidere positivamente.

Emerge dunque l’apertura di una realtà, quella dell’Aci, proiettata non solo ai propri fini istituzionali, ma anche al miglioramento economico e sociale della realtà tarantina, dalle enormi potenzialità.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Maria Teresa Di Nardo: La favola della luce
MARIA TERESA DI NARDO: LA FAVOLA DELLA LUCE Maria Teresa Di Nard...
Banner

SPECIALI

Francavilla Fontana: Chiesa di San Sebastiano
FRANCAVILLA FONTANA: CHIESA DI SAN SEBASTIANO Nella Città degli Imperiali, in quel di Francavilla Fonta...
Banner

PAGINE UTILI

A.S.D. NEW VIRGIN - TARANTO
A.S.D. NEW VIRGIN - TARANTO L’A.S.D. New Virgin na...
PANIFICIO FOCACCERIA GASTRONOMIA LA BAGUETTE - SAN VITO (TARANTO)
PANIFICIO FOCACCERIA GASTRONOMIA LA BAGUETTE - SAN VITO (TARANTO)&n...
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO)
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO) Bar Argento, per i vostri momen...
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO ...
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO Con la Pasticceria La Panna dol...
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO Folder Immagine srl è nata nel ...
Franco Clary: un'altalena tra sogno e realtà
FRANCO CLARY: UN'ALTALENA TRA SOGNO E REALTA' Una vita al servizio dell’Arte, Arte di cui Franco Clary ne ha fatto uno dei suoi motivi di vita.  Quaranta anni di carriera a partire dagli anni Settanta, segnata dall...