AVVOCATO

RITARDO COGNITIVO E RICONOSCIMENTO DELL'INDENNITA'

Io ho una figlia di anni 10, affetta da un ritardo cognitivo e comportamentale. In sede di commissione medica è stata rigettata l'istanza per il riconoscimento dell'indennità di frequenza. Cosa posso fare per tutelare i diritti di mia figlia?

La nuova disciplina in questa materia prevede che i genitori, o chi ne esercita la potestà genitoriale può rivolgersi al Magistrato del Lavoro per proporre un ricorso di accertamento tecnico preventivo obbligatorio volto, previo espletamento di consulenza medica, all'accertamento dei requisiti minimi sanitari necessari per ottenere l'indennità di frequenza.
In caso di esito favorevole la controversia si conclude rapidamente con notevoli vantaggi anche economici.

Per le domande all'Avvocato clicca

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
L'Occhio Parlante 2006: ricordi
L'OCCHIO PARLANTE 2006: RICORDI Alcune immagini (in ordine alf...
Banner

SPECIALI

Francavilla Fontana: Chiesa di San Sebastiano
FRANCAVILLA FONTANA: CHIESA DI SAN SEBASTIANO Nella Città degli Imperiali, in quel di Francavilla Fonta...
Giuseppina Gravina: vetro e fantasia diventano arte
GIUSEPPINA GRAVINA: VETRO E FANTASIA DIVENTANO ARTE  Giuseppina Gravina, artista su vetro. Dopo aver frequentato, a Taranto nel 1986, un corso di specializzazione sulla tecnica della pittura su vetro, inizia a considerarlo come elem...