OCCHIO PARLANTE LA VOCE DELLA GENTE

2017 - MOTTOLA: GIOVANI, ANZIANI E SVILUPPO LE PRIORITA' DELLA CITTA' 

E’ ricca di chiese rupestri, di affreschi antichissimi e importanti, ha un panorama mozzafiato, nota per il buon cibo, la città di Mottola ha una posizione strategica all’interno della provincia tarantina.
Trovandosi a soli sessanta chilometri da Bari e a trenta minuti di auto da Taranto, la ‘Terra delle Grotte di Dio’ è ricca di potenzialità.
Ovunque si vada si mangia benissimo, il centro storico è ricco di bracerie e di locali in cui si serve ottima carne, ma è tutta la gastronomia a prendere per la gola gli avventori e i turisti buongustai.

Gravine e boschi fanno da cornice al paese e gli abitanti con la loro cordialità lo rendono ancor più ospitale: “E' un paese agricolo in cui si vive discretamente”; “E’ una città abbastanza tranquilla”; “Si vive bene, c'è un clima molto buono d'estate”.

Se però si ascoltano i giovani la delusione di una città che offre poco per il loro intrattenimento emerge dopo pochissimi istanti: “Si vive male, non c'è niente, usciamo a Taranto”; “Vorrei che ci fosse almeno un cinema”; “E' una città morta, per i giovani non vedo nessuno sbocco, per le famiglie tanto meno, luoghi pubblici ce ne sono ma sono spopolati. Evidentemente c'è poca iniziativa bisognerebbe incentivare manifestazioni che portino i giovani all'aggregazione”; “Tasto dolente è la mancanza di luoghi di aggregazione per i giovani, non c'è un cinema, non c'è un teatro, non c'è niente, da un punto di vista culturale andrebbe molto migliorata”.
I giovani hanno le idee molto chiare su ciò che manca e cosa vorrebbero, ma anche alcuni adulti confermano che “Mottola è un paese fantasma”; “E’ un paese morto”; e tanto ancora occorre fare per valorizzare maggiormente questa terra.

Chi ha amministrato in questi ultimi cinque anni è il Dott. Luigi Pinto, con una coalizione di Centrosinistra, sulla sua persona gli abitanti si esprimono abbastanza bene, lo reputano un ottimo professionista, ma non tutti hanno condiviso la sua scelta di associare alla professione medica anche l’interesse per la politica: “Il sindaco è un grandissimo personaggio, bellissimo veramente ma non ha fegato, non ha stomaco, non è un politicante”; “E’ una brava persona, ma anche la categoria sua si sta guastando”; “Difficilmente si vede tra i cittadini perché lavora in ospedale”; “Il Sindaco ha impegni di lavoro con l'ospedale, glielo abbiamo detto e lui giustamente ci ha risposto che deve chiudere ciò che ha iniziato”; “Si vive male qui, con l'amministrazione che teniamo non si sta bene si va sempre a reclamare ma sono lontani dai cittadini. Il sindaco dice che sta facendo le cose buone ma lui se ne andrà a casa”.

La viabilità, le strade piene di buche e la presenza di numerosi cani randagi che sporcano la villa comunale sono altre problematiche emerse dalla voce della gente di Mottola: “Le strade sono tutte rotte”; “Vorrei un po’ di disciplina in più perché il corpo dei vigili non funziona”; “Non si vede un vigile in giro, le macchine parcheggiano dove vogliono”; “Mottola è bella per il potenziale naturale che ha e non per le amministrazioni e l'operato dei politici”; “Il potenziale è ottimo, ma andrebbe migliorato con l'aiuto di una buona amministrazione”; “Noi anziani  abbiamo avuto la facoltà di stare bene, prima c'era un cinema oggi non c'è più non ci sono ritrovi, solo questa villetta”.

Siete soddisfatti di chi ha amministrato finora? “Mica tanto, stiamo rovinati. La maggior parte di noi non va più a votare”; “Vedete che villetta abbiamo? E’ una villetta dei cani”; “Diciamo che si poteva fare di più”; “Sono tutti uguali, guardi la sporcizia che c'è (in villa) ci sono molti randagi, noi stiamo solo qui”; “Sono tutti buoni il primo giorno, il secondo giorno non ne parliamo più”; “Non funziona bene la pulizia, l'illuminazione delle strade, ci sono tanti cani in giro”; “Con l'amministrazione che teniamo non si sta bene, si va sempre a reclamare, ma sono lontani dai cittadini”; “Tutto dipende da come sta il paese: se il valore al comune è alto si fanno le cose, ora è discreto, il sindaco deve partecipare di più con i giovani e con il paese. Non è cattivo, è mediocre, speriamo che con la nuova amministrazione le cose cambino”.

Ad oggi circolano già dei nomi in paese dei futuri candidati alla poltrona da Primo Cittadino, c’è chi ha deciso di informarsi sui programmi elettorali, chi ha già deciso di non esercitare il proprio diritto/dovere di voto e chi invece andrà a votare certamente per confermare o cambiare lo stato attuale delle cose: “A dir la verità in cuor mio penso che andrò a votare, ma poi busso alla porta e non vengo neanche ascoltato”; “Ancora non ho deciso di andare a votare”; “Non ti da niente nessuno, noi però abbiamo la facoltà di andare a votare o meno”; “Ancora non so se andrò a votare vedrò un pochino la situazione. Poi bisogna tirare le somme per vedere chi ci sta e chi no”; “Di votare andremo sicuramente, ci informeremo il problema che fanno sempre promesse e illudono i cittadini, ma i problemi rimangono”; “Per andare a votare dobbiamo andare, ma c'è anche la possibilità di mandare gli altri avanti questa volta”; “Vedremo chi sono i personaggi dovremmo valutare e poi andremo al voto. Dev'essere una persona che si impegna per i cittadini e per la città di Mottola”.

La città dell’allora Comunità montana della Murgia Tarantina, sembra spopolata di giovani che preferiscono trascorrere il loro tempo nei bar o fuori città, in giro invece c’è “chi ha costruito tutto”, glianziani, e che oggi si sentono un po’ abbandonati: “per noi anziani c'è il polivalente però lo adibiscono sia per eventi dedicati ai  bambini che agli  anziani e per noi è tardi partecipare”; “Chiederei di dare precedenza agli anziani”; “C'è il centro polivalente, ma è lontano”; “Chiedere di tenere in ordine la villa perché passiamo qui il nostro tempo”.

Tante e diverse sono le richieste che dovrà soddisfare il futuro amministratore della città di Mottola per renderla tra i più sviluppati dei ventinove comuni che compongono la provincia ionica.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
L'Occhio Parlante 2006: ricordi
L'OCCHIO PARLANTE 2006: RICORDI Alcune immagini (in ordine alf...
Banner

SPECIALI

Francavilla Fontana: Chiesa di San Sebastiano
FRANCAVILLA FONTANA: CHIESA DI SAN SEBASTIANO Nella Città degli Imperiali, in quel di Francavilla Fonta...
Banner

PAGINE UTILI TARANTO E PROVINCIA

MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO
MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO  Olindo Carni nasce n...
ARTEBRONZO - TARANTO
ARTEBRONZO (ARTICOLI RELIGIOSI E ARREDI SACRI) - TARANTO L'esp...
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO)
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO) Bar Argento, per i vostri momen...
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO Folder Immagine srl è nata nel ...
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO ...
CAPRIGLIONE FOTOGRAFI - TARANTO
CAPRIGLIONE FOTOGRAFI - TARANTO La Fotografia entra a far part...
Annalisa Leone: uno stile immediato e diretto
ANNALISA LEONE: UNO STILE IMMEDIATO E DIRETTO  Annalisa Leone nasce a Taranto il 23 Marzo 1974.  Mostrando sin da piccola un forte interesse per l’Arte, finita la scuola dell’obbligo, si iscrive al Liceo Artistico “Lisipp...