OCCHIO PARLANTE NOTIZIE

GESTIONE SANITARIA DEGLI STRANIERI A TARANTO 

“Siamo partiti dal caso di malaria che tempo fa ha interessato alcuni extracomunitari. In quella circostanza l'opinione pubblica era convinta che il contagio fosse avvenuto nel paese di provenienza. Dopo poco si dimostrò che, al contrario, gli stranieri interessati avevano contratto la malattia in una zona lacustre non bonificata della provincia di Taranto. Da lì, e dalle difficoltà incontrate durante la presa in carico da parte delle strutture sanitarie locali, siamo partiti per arrivare alla consapevolezza di dover migliorare e rendere più agevole l'accesso alle cure degli stranieri presenti sul territorio a prescindere dal paese di provenienza”.
A parlare è l’avv. Stefano Rossi, direttore generale dell’Asl Taranto che, presso l’Auditorium del Padiglione Vinci del SS. Annunziata, ha aperto l’incontro di presentazione del Protocollo per la Gestione Sanitaria e Socio-Sanitaria degli stranieri e del Progetto Fari (Formazione Accoglienza Risposta Inclusione).

Dopo l’avv. Rossi si sono alternati sul palco dell’Auditorium il dott. Vito Giovannetti, Direttore dell’Area Socio-Sanitaria dell’Asl di Taranto; il vice Prefetto Valentina D’Urso, Responsabile per l’attuazione del Pon Legalità presso il Ministero dell’Interno; la dott.ssa Cinzia Greco, funzionaria esperta nel campo dell'accoglienza e dell'integrazione degli immigrati dell’INMP (Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà); il dott. Mario Volpe, Vicario del Prefetto di Taranto; la dott.ssa Bombina Santella, Presidente del Tribunale dei Minorenni di Taranto; il dott. Giuseppe Pasqualone, direttore generale dell’Asl di Brindisi; il dott. Luigi Negro, direttore dell’Area socio sanitaria dell’Asl di Lecce, la dott.ssa Anna Fiore, presidente della Croce Rossa di Taranto e la dott.ssa Pina Montanaro, Procuratrice della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Taranto.

Presenti alla manifestazione, inoltre, vari esponenti della Marina Militare di Taranto.

Il dott. Giuseppe Pesare, della Struttura di Comunicazione e Informazione Istituzionale dell’Asl Taranto, ha presentato ai presenti il Protocollo per la Gestione Sanitaria e Socio-Sanitaria degli stranieri.
Esso recepisce le Linee Guida “I controlli alla frontiera. La frontiera dei controlli”, pubblicate nel giugno 2017, redatte dall’Istituto Nazionale per la Promozione della Salute delle Popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà (INMP) con la collaborazione dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) e della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (SIMM), adeguandole alle caratteristiche specifiche del territorio ionico/mediterraneo, dei fenomeni migratori che lo interessano, del sistema di accoglienza ivi predisposto, dell’organizzazione dell’ASL Taranto e dei servizi che la stessa offre. S rivolge in primo luogo a tutti gli operatori sanitari e socio-sanitari operanti nel territorio dell’ASL Taranto e che rivolgono la loro attività a cittadini stranieri, ma anche a tutte le istituzioni e i soggetti privati coinvolti nel sistema di accoglienza, chiamando tutti gli attori in campo ad adottare regole e procedure uniformi, e fornendo procedure ben definite ai medici, agli infermieri e agli psicologi (non solo dell’ASL) deputati ad effettuare le valutazioni mediche e psicologiche previste nelle varie fasi dell’accoglienza, i trattamenti in emergenza/urgenza e le eventuali visite specialistiche.

Successivamente il dott. Matteo Pagliara, presidente dell’Associazione “Camera a Sud” (associazione di Lecce attiva nella tutela, promozione e diffusione dei diritti umani) ha presentato il Progetto “FARI - Formazione Accoglienza Risposta Inclusione”, che vede coinvolte anche le ASL di Brindisi e di Lecce (l’ASL Taranto è capofila) e finanziato a valere sul Programma Operativo Nazionale “Legalità” 2014-2020).

Questo progetto si propone di migliorare e facilitare l’accesso ai servizi sanitari e socio-sanitari da parte degli utenti stranieri e di accrescere in loro la conoscenza dei servizi e delle procedure sociosanitarie mediante l’impiego di 15 mediatori linguistici e culturali presso le strutture ASL, nonché la creazione di un’app multilingue volta a facilitare l’acquisizione delle informazioni sull’assistenza sanitaria e sui servizi sanitari e socio-sanitari offerti dall’ASL e svolgimento di corsi di formazione per operatori ASL, per operatori dei centri di accoglienza e per gruppi di migranti.

La stesura del Protocollo è stata curata dal Servizio Socio Sanitario e dalla Struttura di Comunicazione e Informazione Istituzionale dell’ASL Taranto, con la collaborazione del personale sanitario afferente a diverse strutture dell’Azienda.

In particolare, vi hanno fornito spunti professionali: il responsabile del Pronto Soccorso presso l’Ospedale SS.Annunziata di Taranto; il Direttore della Struttura di Dermatologia e Venerologia del SS.Annunziata; il Direttore della Struttura di Pediatria del SS.Annunziata; un medico ginecologo della Struttura di Ostetricia e Ginecologia del SS.Annunziata; il Direttore della Struttura Malattie Infettive e Tropicali dell’Ospedale “Moscati” di Taranto; il Responsabile della Centrale Operativa Provinciale Sistema Emergenza “118”; il Responsabile del Servizio di Psicologia Clinica e di Psicoterapia dell’Età Adulta e dell’Età Evolutiva; un dirigente e un dipendente del Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) del Dipartimento di Prevenzione. Hanno collaborato e offerto la loro supervisione, inoltre, soggetti esterni all’ASL, e precisamente afferenti all’INMP, alla Prefettura di Taranto, all’ex hotspot e centri di accoglienza.

Per mezzo dei servizi informativi e di mediazione attivati, si prevede di favorire l’attivazione di servizi di assistenza, trattamento e riabilitazione anche di lunga durata a n. 500 richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità, e di raggiungere con i servizi informativi n. 5000 richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità.

La fase di impegno dei mediatori linguistici è stata avviata nel mese di febbraio 2019. Dopo la fase di formazione, cui sarà dedicato tutto il mese di marzo, i mediatori saranno operativi presso le strutture delle tre ASL da aprile 2019 a febbraio 2020.
La formazione del personale sanitario e degli operatori dei centri di accoglienza comincerà entro il mese di febbraio 2019 e sarà conclusa a febbraio 2020.
L’avvio delle procedure per la realizzazione dell’app è previsto per marzo 2019.
L’ultimazione del progetto è prevista per marzo 2020.

 

Per la pubblicità su www.occhioparlante.it

Info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

OCCHIO PARLANTE NOTIZIE

Accordo tra Comune di Laterza e ASL Taranto
ACCORDO TRA COMUNE DI LATERZA E ASL TARANTO Si è svolta presso i l...
118mila euro per Palagianello
118MILA EURO PER PALAGIANELLO Il dipartimento Mobilità, Qualità U...
La Provincia di Taranto punta sull'Ippodromo Paolo VI
LA PROVINCIA DI TARANTO PUNTA SULL'IPPODROMO PAOLO VI Il 2019 si pr...
Finalmente più voce per l'agricoltura jonica
FINALMENTE PIU' VOCE PER L'AGRICOLTURA JONICA L’agricoltura avrà...
Bilancio 2018 del Gruppo Fratres Massafra
BILANCIO 2018 DEL GRUPPO FRATRES MASSAFRA Il 25 gennaio  2019 ...
Lavori finiti per il nuovo DEA di Lecce
LAVORI FINITI PER IL NUOVO DEA DI LECCE L’Ufficio del RUP DEA (Di...
Taranto: agrumi invenduti
TARANTO: AGRUMI INVENDUTI Nei supermercati italiani si trovano le a...
Gestione sanitaria degli stranieri a Taranto
GESTIONE SANITARIA DEGLI STRANIERI A TARANTO “Siamo partiti dal c...
Massafra riconosciuta Città d'Arte
MASSAFRA RICONOSCIUTA CITTA' D'ARTE Come anticipato dal Sindaco Qua...
Confagricoltura Taranto a Fruit Logistica 2019, a Berlino
CONFAGRICOLTURA TARANTO A FRUIT LOGISTICA 2019, A BERLINO Oltre 78....
Rinnovato il Direttivo della Società Operaia di Massafra
RINNOVATO IL DIRETTIVO DELLA SOCIETA' OPERARIA DI MASSAFRA A seguit...
Per educarsi ad una sana alimentazione
PER EDUCARSI AD UNA SANA ALIMENTAZIONE Una giornata trascorsa con l...
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
L'Occhio Parlante 2008: ricordi
L'OCCHIO PARLANTE 2008: RICORDI Alcune immagini (in ordine alf...
Banner

SPECIALI

Le prelibatezze tipiche pasquali nelle tradizioni di un territorio
LE PRELIBATEZZE TIPICHE PASQUALI NELLE TRADIZIONI DI UN TERRITORIO La Pasqua vive, a prescin...
Banner

PAGINE UTILI

BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO)
BAR ARGENTO - STATTE (TARANTO) Bar Argento, per i vostri momen...
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO
STUDIO DOTTOR LUIGI CARELLA SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA - TARANTO ...
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO
PASTICCERIA LA PANNA - TARANTO Con la Pasticceria La Panna dol...
A.S.D. NEW VIRGIN - TARANTO
A.S.D. NEW VIRGIN - TARANTO L’A.S.D. New Virgin na...
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO
FOLDER IMMAGINE SRL - TARANTO Folder Immagine srl è nata nel ...
MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO
MACELLERIA OLINDO CARNI - TARANTO  Olindo Carni nasce n...
Giuseppe Amoroso De Respinis: equilibrio nelle luci e colori
GIUSEPPE AMOROSO DE RESPINIS: EQUILIBRIO NELLE LUCI E COLORI  Giuseppe Amoroso De Respinis nasce a Bisaccia (AV), vive ed opera a Sant’Angelo dei Lombardi (AV). Senza tralasciare il suo già tracciato percorso di studi, affianca l...