Varato il nuovo Pelikan “Le Marche”

Si è tenuto lunedì 27 settembre 2021 alle ore 17.00 presso Marina Dorica al Porto di Ancona il varo di nuova unità di classe Pelikan. La cerimonia ha visto la partecipazione di numerosi esponenti del mondo della portualità anconetana e nazionale e la presenza delle istituzioni politico –amministrative, militari e religiose.

Un varo particolare poiché definito “Circolare”. La motivazione? Perché questa imbarcazione avrà il suo primo impiego operativo all’interno del progetto europeo Blue Crowdfunding, con l’iniziativa proposta da Garbage Group “Mare Circolare”. 

Una campagna di raccolta fondi civica, che si sviluppa con il sostegno di Regione Marche e Svim oggi Svem unica nel suo genere, che chiama a raccolta la sensibilità collettiva in un progetto concreto, innovativo, e di sensibilizzazione che mira ad intervenire con azioni di bonifica e pulizia dei mari in quelle zone di fasce costiere che presentino particolari peculiarità ambientali o che siano in prossimità di centri urbani marchigiani di interesse turistico rilevante (Fano, Senigallia, l’area del Conero e Civitanova Marche), al fine di rimuovere gli elementi inquinanti, la plastica in primis, favorendo così la salubrità marina, funzionale alla salvaguardia della filiera ittica e della catena alimentare.

Il battello ecologico prodotto dalla sinergia fra il cantiere anconetano C.P.N. leader nella costruzione di yacht e barche da lavoro e la società di servizi antinquinamento Garbage Group specializzata nel settore dei servizi ecologici portuali dell’antinquinamento marino negli specchi acquei chiusi va ad aggiungersi alle 3 imbarcazioni oggi operanti nei porti di Ancona, Bangkok e Phuket.

Erano presenti sul palco insieme al CEO di Garbage Group Paolo Baldoni: Michele Polenta assessore all’ambiente del Comune di Ancona, Gian Mario Raggetti Presidente di Marina Dorica, Guido Vettorel dell’ADSP del Mare Adriatico Centrale, Chiara Biondi consigliere regionale, Gianmauro Melis AU di Svim oggi Svem, Gian Marco Luna Direttore CNR – IRBIM, Francesco Regoli, direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Univpm, Mons. Angelo Spina e lo Chef stellato Moreno Cedroni testimonial della campagna pubblicitaria del progetto “Mare Circolare” insieme a Giobbe Covatta collegato da remoto e, infine, i rappresentanti di Legambiente, 2hands e Komaros Sub Ancona.

“Ogni varo di una nuova imbarcazione porta con sé migliorie ed innovazioni” – ha dichiarato Paolo Baldoni CEO di Garbage Group – “e questa unità non fa eccezione. La prima, che si evince già dal nome Pelikan “Le Marche”, è nel suo impiego operativo, legato a un progetto europeo, un civic crowdfunding che ci permetterà di portare il contributo del nostro “Sistema Pelikan” in aree marchigiane in cui non operiamo. Al nostro fianco ci saranno, come sempre, gli enti scientifici e di ricerca che monitoreranno e studieranno il mare prima e dopo gli interventi e, infine, il mondo dei volontari, vera e propria espressione civica di un ambientalismo attivo e concreto, sia lungo le spiagge che sotto la superficie del mare. Ma le novità non finiscono qui, importanti migliorie sono state applicate a questo nuovo battello ecologico: dai droni che gli permetteranno di perlustrare più velocemente i tratti di mare durante le operazioni, ai ROV (Remotely Operated Vehicle), sottomarini a comando remoto che ci aiuteranno a lavorare sul fondale con i rifiuti sommersi. A questo aggiungiamo le sonde che saranno utilissime per monitorare lo stato di salute delle acque e comunicarle, via satellite, presso gli enti e centri di ricerca di settore”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*