Altre 11 tappe per il tour tarantino di Kyma Ambiente

Incontrare la gente, ascoltare suggerimenti e richieste, per un confronto continuo sulla raccolta differenziata. Dopo l’esordio di fine aprile 2022 in piazza Medaglie d’Oro e piazza Messapia, così come annunciato Kyma Ambiente aumenta gli appuntamenti con il suo sportello itinerante all’aperto. Tra maggio e giugno sono già programmate undici date in cui l’infopoint con la «K verde» sarà presente in diverse zone della città per un dialogo costante sulla corretta differenziazione dei rifiuti, specificare come, dove e quando conferire i propri sacchetti, spiegare i diversi colori dei contenitori, capire le modalità giuste per contribuire a trasformare il rifiuto in risorsa.

Lo stand come punto di riferimento nelle piazze tarantine per accogliere le indicazioni di chi vive i quartieri, un luogo dove poter esporre problematiche, esigenze e, perché no, anche critiche. L’obiettivo è quello di fornire tutti gli strumenti giusti affinché i veri protagonisti di questa rivoluzione, i cittadini, possano affrontare la quotidianità della raccolta differenziata nel miglior modo possibile. A contatto con la gente, il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli e le «sentinelle dell’ambiente», i percettori di reddito di cittadinanza coinvolti nel progetto dell’azienda in house del Comune di Taranto e della stessa istituzione cittadina, che da oltre un mese sono impegnate sul territorio in azioni di informazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti.

Ecco il calendario dell’infopoint di Kyma Ambiente con tutti gli appuntamenti che si terranno dalle ore 10:00 alle ore 12:00: mercoledì 4 maggio in piazza Castello, venerdì 6 e sabato 7 in piazza G.Ramellini, il 13 e 14 in piazza M.Immacolata, il 20 e 21 a Talsano in piazza della Vittoria, il 27 e 28 a San Vito, nel piazzale nei pressi del civico 400 di viale Jonio, il 3 e 4 giugno in via di Palma nel tratto del civico 80.

“Finalmente possiamo di nuovo incontrare la gente dopo tanti mesi di distanziamento forzato” – ha commentato il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli – “Con il miglioramento delle condizioni legate al Covid, scendiamo in piazza per ascoltare la voce dei cittadini. Siamo pronti e disponibili ad accogliere le loro rimostranze e a elaborarle per migliorare il nostro servizio. La raccolta differenziata è un cambiamento epocale della nostra vita, a Taranto è partita da poco più di due anni e in piena emergenza sanitaria. Ci vorrà tempo e solo l’informazione continua e il confronto con la gente potranno portare risultati importanti in questa rivoluzione che coinvolge tutti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*